Cucina Lucida o opaca? Una guida alla scelta realizzata da Bruzzi Arredi

Luogo ospitale e versatile, la cucina accoglie tutta la famiglia nei diversi momenti della giornata.


Per creare o rinnovare gli spazi dovrai decidere come sarà il tavolo dove insegnerai ai tuoi figli come preparare la pasta fatta in casa o dove appoggerai i fiori freschi che ti hanno regalato. Riesci a visualizzarli?
Non è sempre facile riuscire a trovare la composizione perfetta dei mobili e ancor meno selezionare i dettagli delle finiture.

In questo approfondimento andremo a scoprire quali sono i vantaggi e gli svantaggi di una cucina lucida o opaca e quale si adatta ai diversi design e stili di vita.

 

Cucina lucida

Partiamo dal presupposto che, per scegliere un l’arredamento su misura per la tua cucina, dovresti tenere da conto tre fattori:

  • La funzionalità;
  • La resa estetica;
  • La resistenza e la qualità dei materiali.

Luminosa e riflettente la cucina lucida dona un tocco di originalità ed eleganza agli ambienti moderni e si presta agli spazi illuminati da luce naturale. La sua linearità crea infatti un effetto ottico che amplifica gli spazi e ammorbidisce le figure geometriche.

Scegliere una cucina lucida è sicuramente un buon investimento dal lato estetico: se disponi di un appartamento arredato in uno stile moderno, una finitura lucida sarà un complemento essenziale per rendere la tua cucina un luogo etereo. L’unico svantaggio di una finitura lucida si cela nella manutenzione: i suoi ripiani, infatti, si sporcano facilmente e mettono in risalto le “ditate”; sicuramente un fattore da ponderare nel caso in cui abbiate bimbi piccoli. È importante considerare che, nel corso del tempo, il ripiano bianco lucido è quello maggiormente soggetto a variazioni di toni e colori e non è in grado di nascondere eventuali difetti estetici.

 

Cucina opaca

Tradizionale, disponibile in accostamento a diversi materiali, la cucina opaca maschera lo sporco, i graffi e le impronte. Dal punto di vista estetico si adatta a quasi tutti gli stili e dona un tocco di modernità ai luoghi più vissuti. La sua versatilità permette di mixare i diversi designs e si adatta alle famiglie con bambini piccoli.  Resistenza e durabilità sono sicuramente i punti di forza di una finitura opaca.

 

La cucina è il fulcro della tua casa e sarà uno dei luoghi più sfruttati e utilizzati dai membri della famiglia: lasciati assistere e ispirare dai nostri progettisti. CONTATTA BRUZZI ARREDI e valuta insieme a noi i vantaggi e gli svantaggi delle finiture lucide o opache.

 

 

Perché scegliere il rovere per arredare casa

Durabilità, isolamento termico ed eleganza sono le caratteristiche che contraddistinguono un arredamento in legno. La sua naturale essenza dona alla casa una sensazione immediata di calore e accoglienza che rendono questo materiale pregiato sotto tutti i punti di vista.

Ancor di più se si tratta di rovere, legno ricavato dalla famiglia delle Fagaceae che, grazie alle sue proprietà fisiche e meccaniche, vanta una fama di pregio tra gli artigiani e i designer di interni.

Scopriamo insieme ai professionisti di Bruzzi Arredi perché il rovere rientra tra le scelte interessanti per la realizzazione dei mobili della vostra abitazione e quali sono le sue qualità più significative.

 

Il rovere e tutti i suoi vantaggi

 

Caratterizzato da un colore bruno, tendente al giallo, il rovere viene apprezzato sia per la posa in opera delle pavimentazioni in legno, sia nella costruzione di mobili durevoli e di pregio. Scegliere un legno ricercato richiede sicuramente un maggior impegno economico ma, vediamo a favore di quali benefici.

Partendo dal presupposto che, maggiore è la resistenza meccanica del legno all’usura del tempo e alle sollecitazioni, maggiore sarà la sua raffinatezza, possiamo considerare i seguenti vantaggi:

  • Durabilità e durezza;
  • Lavorabilità;
  • Facilità di taglio;
  • Possibilità di assemblaggio. Questa qualità di legno permette di inserire viti o utilizzare colle, se necessario.

Il rovere, inoltre, grazie alle sue caratteristiche di durevolezza può essere lasciato al naturale: resistente ai batteri e all’umidità non ha bisogno di essere sottoposto a molti trattamenti. Per esempio, se consideriamo un tavolo da soggiorno, dobbiamo tenere da conto che verrà spostato, usato di frequente e sarà (a prescindere dal livello di usura), al centro dell’attenzione all’interno del nostro salotto. A questo scopo il rovere non può che essere il protagonista: le tavole in rovere si adattano a tutti gli stili di abitazione, dal più classico all’industrial e possono essere lavorate per realizzare ottimi componenti di arredo e mobili artigianali, caratterizzati da eleganza e stile.

Come abbiamo anticipato non sarà necessario effettuare una manutenzione impegnativa: basterà spolverare le superfici con uno straccetto o inumidirlo con dell’aceto bianco per eliminare eventuali macchie.

Scegli la qualità del legno, scegli il rovere per realizzare i tuoi mobili e avrai la garanzia di un prodotto senza tempo con tutti i benefici del legno. RICHIEDI IL TUO PREVENTIVO E CONTATTACI, CLICCANDO QUI.