Tipologie di divano: guida alla scelta

Componibile, tondo, con o senza isola, il divano è un elemento chiave della nostra zona giorno.
Stare sdraiati sui morbidi cuscini del sofà in soggiorno ci permette di godere momenti di relax in famiglia, di guardare la nostra serie TV preferita, ritardare la fase di sonno e, in assenza di una camera degli ospiti, trasformare la zona giorno in zona notte.

Le tipologie di divano sono moltissime e si distinguono nella forma e nel design, passando dai modelli più tradizionali fino alle forme più moderne e uniche. Come scegliere il divano migliore per il proprio salotto? Seguiteci nei prossimi paragrafi per scoprirlo!

 

Quali sono le tipologie di divani


Per capire come possiamo scegliere l’arredo più adatto per il nostro salotto dobbiamo distinguere le tipologie di divani disponibili:

  • Lineare o tradizionale, è solitamente composto da due o tre sedute ed è sicuramente il modello più diffuso. Si adatta a tutte le tipologie di ambienti e può diventare complementare ad altre sedute, come poltrone o chaise longue. Viene consigliato nei casi in cui lo spazio all’interno dell’abitazione non sia particolarmente ampio e può essere posizionato al centro del salotto o a ridosso della parete più ampia, consentendo un comfort maggiore nel guardare la TV o per bere un cocktail insieme agli amici;
  • Con penisola, caratterizzato dalla stessa struttura del divano lineare, comprende in aggiunta una chaise longue nella seduta più esterna, a destra, a sinistra o da entrambe le parti. Questo allungo garantisce ai fruitori un maggior comfort e la possibilità di stendersi completamente. Le dimensioni variano a seconda dello spazio, in profondità, lunghezza e larghezza fino a adattarsi a tutte le tipologie di soggiorno.
  • A “C”, dal design imponente prevede spazi molto ampi per poter essere sfruttato al meglio. Per gli ambienti casalinghi non è molto richiesto in quanto occupa notevole spazio e rischia di diventare troppo ingombrante, limitando l’utilizzo degli spazi comuni.
  • Componibile, è suddiviso in diversi elementi che accostati formano un divano completo. Può assumere diverse forme, tra cui quella angolare, a “C” o a “L”, si adatta a qualunque superficie ed è completamente personalizzabile.
  • Avvolgente, caratterizzato da un design curvo, si adatta agli ambienti open space e alle abitazioni meno ampie. Con la sua forma curva permette di creare una divisione degli spazi più morbida, lasciando liberi le aree destinate al passaggio.
  • Scultorei, divani davvero unici nel loro genere, solitamente prodotti da designer di interni di lusso, si presentano nelle forme più svariate e donano personalità e carattere all’ambiente.

Ricapitolando per scegliere il divano più adatto è necessario definire l’uso a cui è destinato, determinare lo spazio che andrà ad occupare e scegliere un modello comodo e resistente all’usura.
Vi state chiedendo in che modo? Rivolgendovi a dei professionisti dell’arredamento di interni!

Da Bruzzi Arredi potrete fare affidamento su design e progettisti che faranno del vostro divano un oggetto di valore inestimabile e di estremo fascino.

Contattaci qui per ricevere ulteriori informazioni!

Il fascino di una libreria in casa : le idee di Bruzzi Arredi

La zona giorno è l’ala della casa in cui trascorriamo la maggior parte delle nostre giornate, il luogo in cui accogliamo i nostri ospiti e condividiamo momenti in famiglia. Per rendere l’ambiente accogliente e ospitale dobbiamo scegliere i mobili più indicati che, oltre a consentire libertà di movimento, abbiano un design accattivante e studiato appositamente a seconda dello stile dell’abitazione.

La libreria, per esempio, oltre a essere funzionale, conferisce alla stanza calore e familiarità, due caratteristiche essenziali per rendere la casa un luogo speciale.

Con i consigli di Bruzzi Arredi potrai sfoggiare una libreria funzionale e dal forte impatto estetico, degna dell’ammirazione dei tuoi ospiti. Continua a leggere l’approfondimento per scoprire quale tipo di librerie esistono e come scegliere quella più adatta.

 

Le diverse tipologie di librerie 

Libreria a parete, un classico dal fascino irresistibile. Occupa un’intera parete ed è solitamente posizionata in soggiorno; la sua ampiezza e altezza contribuiscono a fornire un forte impatto estetico. Il fascino dei libri, colorati o antichi, uniti a qualche grazioso soprammobile rendono l’ambiente un luogo dedicato ai racconti, allo scambio, alla condivisione delle esperienze, o perfette per creare un angolo di lettura, adatto a momenti di solitudine e riposo.

Pareti alte, spazi ampi e un design moderno sono tre caratteristiche chiave per ottenere un “effetto wow”.

Libreria a scaffale, una soluzione più economica per spazi ridotti. Perfetta in un monolocale o bilocale, la libreria scaffale è definite da precise forme geometriche. I ripiani possono essere quadrati, triangolari e assumono il compito di ospitare una piccola parte della libreria.

Libreria in stile classico o d’epoca, dal sapore antico si presenta con una composizione differente rispetto alle librerie più moderne. Realizzata in legno massiccio e vetro viene suddivisa in scaffali e vetrinette, che possono contenere foto di famiglia o piccoli souvenirs di viaggi.

Libreria tutto compreso, un solo mobile che accoglie diverse funzioni. È possibile scegliere una soluzione iper-moderna e innovativa e optare per una libreria con annessa scrivania o angolo ufficio. Le soluzioni sono progettate a seconda degli spazi e forniscono uniformità dell’ambiente permettendo un notevole risparmio di spazio.

Libreria a scala, progettata in modo asimmetrico si adatta facilmente ad ogni angolo della casa. Perfetta da posizionare in mansarda, si adatta ad ogni tipologia di soffitto.

Sfogliando i magazine o aprendo Pinterest ti imbatti in stanze da giorno con librerie favolose che vorresti replicare o a cui ti vorresti ispirare?

 

RIVOLGITI A DEI PROFESSIONISTI DEL DESIGN E LASCIATI ISPIRARE DAI NOSTRI PROGETTI SU MISURA!